Logo per la stampa
Regione Autonoma Trentino-Alto Adige/Südtirol
giovedì 23 maggio 2019   
Meteo - WetterMeteo Trentino Meteo - WetterMeteo Alto Adige                                 assunzioni@regione.taa.it scrivici                                 » Deutsch
 
Informazioni e modulistica
Per visualizzare i file PDF elencati su questa pagina, è necessario installare il programma gratuito Adobe Acrobat Reader. Acrobat Reader


 
 
Ufficio gestione giuridica del personale
 
 Indizione di un concorso pubblico per esami per la copertura di n. 16 posti a tempo indeterminato nel profilo professionale di assistente giudiziario/a, posizione economico-professionale B3 da destinare agli uffici giudiziari siti in provincia di Bolzano
 
Note:

Si prega di prestare la massima attenzione nella compilazione della domanda di ammissione. In modo particolare si raccomanda che l'invio del certificato di appartenenza o aggregazione ad uno dei tre gruppi linguistici venga effettuato seguendo le modalità stabilite dall'art. 3 del bando di concorso.

 



 
 
 DOMANDA DI AMMISSIONE

La domanda di ammissione al concorso da presentarsi alla Regione Autonoma Trentino-Alto Adige – Ripartizione IV – Gestione risorse umane – Ufficio gestione giuridica del personale, via Gazzoletti n. 2, Trento, redatta in conformità all'allegato fac-simile (Allegato D) e firmata dal candidato, potrà essere inviata:

1. direttamente a mano, all'Ufficio gestione giuridica del personale, entro e non oltre le ore 12.30 del 30.mo giorno decorrente dalla data di pubblicazione della presente deliberazione nel Bollettino Ufficiale della Regione (Parte IV). La data di arrivo della domanda sarà stabilita e comprovata esclusivamente dalla data del protocollo.

L'ufficio gestione giuridica del personale è aperto al pubblico dal lunedì al venerdì con il seguente orario: 8.45-12.30 e 14.30-16.00.
Per informazioni è possibile telefonare al nr. 0461/201299 o inviare una mail all'indirizzo: assunzioni@regione.taa.it.

2. mediante spedizione a mezzo raccomandata con avviso di ricevimento entro la data e l'ora sopra indicata. A tal fine farà fede il timbro a data dell'Ufficio postale accettante;

3. mediante invio per posta elettronica certificata (PEC): il candidato/la candidata dovrà trasmettere la domanda dal proprio indirizzo di posta elettronica certificata alla casella di posta elettronica certificata dell'Ufficio gestione giuridica del personale (assunzioni@pec.regione.taa.it). Non verranno considerate valide le domande inviate da indirizzi di posta elettronica non certificata o non inviati dal proprio indirizzo pec personale. La candidata/il candidato dovrà indicare nell'oggetto del messaggio la seguente dicitura "domanda concorso pubblico B3 assistente giudiziario/a – nome e cognome del/della partecipante".

Non sono ammesse altre modalità di presentazione della domanda.

 
 SCADENZA

Le domande vanno presentate entro il 20 Marzo 2019
 
 INFORMAZIONI

I posti sono riservati ai cittadini italiani in possesso dell'attestato relativo alla conoscenza delle lingue italiana e tedesca rilasciato ai sensi dell'art. 4 del Decreto del Presidente della Repubblica 26 luglio 1976, n. 752 e successive modifiche riferito al diploma di maturità ovvero livello B2 (ex livello B) o livello superiore.

Per partecipare al concorso gli interessati devono essere in possesso, alla data di scadenza del termine per la presentazione della domanda di ammissione, dei seguenti requisiti:

1. cittadinanza italiana;
2. età non inferiore agli anni diciotto compiuti;
3. diploma di istruzione secondaria di secondo grado (diploma di maturità);
4. attestato relativo alla conoscenza delle lingue italiana e tedesca riferito al diploma di maturità ovvero livello B2 (ex livello B) o livello superiore, previsto dall'art. 4 del Decreto del Presidente della Repubblica del 26 luglio 1976, n. 752 e successive modifiche e integrazioni. I candidati del gruppo linguistico ladino devono dimostrare anche la conoscenza della lingua ladina ai sensi dell'art. 3 del Decreto del Presidente della Repubblica del 26 luglio 1976, n. 752 e successive modifiche e integrazioni ;
5. appartenenza o aggregazione ad uno dei tre gruppi linguistici, ai sensi dell'art. 18 del Decreto del Presidente della Repubblica del 26 luglio 1976, n. 752 e successive modifiche e integrazioni;
6. idoneità fisica all'impiego;
7. posizione regolare nei confronti degli obblighi di leva;
8. godimento dei diritti civili e politici;
9. qualità morali e di condotta di cui all'art. 35, comma 6 del decreto Legislativo 30 marzo 2001, n. 165 e all'art. 26 della legge 1 febbraio 1989, n. 53;
10. assenza di condanne interdicenti la nomina;
11. non essere stati destituiti, licenziati o dichiarati decaduti dall'impiego presso una pubblica amministrazione e non trovarsi in alcuna posizione di incompatibilità prevista dalle leggi vigenti.
 
Documento PDF BOLLETTINO UFFICIALE - AVVISO DEL DIRIGENTE DELLA RIPARTIZIONE IV - GESTIONE RISORSE UMANE DEL 18 FEBBRAIO 2019