Regione Autonoma Trentino-Alto Adige
Regione Autonoma Trentino-Alto Adige/Südtirol
mercoledì 20 giugno 2018   
Meteo - WetterMeteo Trentino  Meteo - WetterMeteo Alto Adige                                 urp@regione.taa.it scrivici                                 » Deutsch

Home » Notizie » Notizia
 
Notizia
FIRMATO L'ACCORDO STRALCIO DEL CONTRATTO PER 900 DIPENDENTI

 
 
FIRMATO L'ACCORDO STRALCIO DEL CONTRATTO PER 900 DIPENDENTI
Dopo lunghe trattative è stato firmato questa mattina (21 dicembre) dai rappresentanti della parte pubblica e delle organizzazioni sindacali regionali l’accordo stralcio per il rinnovo del contratto collettivo riguardante il personale dell’area non dirigenziale della Regione Trentino Alto Adige e delle Camere di commercio, industria, artigianato e agricoltura di Trento e Bolzano. L´accordo, che riguarda complessivamente poco meno di 900 dipendenti, è stato sottoscritto dalle organizzazioni sindacali CISL, FENALT, ASGB e UIL con una maggioranza pari al 66,40%. Non hanno firmato CGIL e S.INDI.  
"Siamo molto soddisfatti – dichiarano il presidente Arno Kompatscher e il vicepresidente Ugo Rossi - che, a conclusione di un anno molto impegnativo per l’Ente Regione, la trattativa si sia conclusa positivamente e con soddisfazione per tutte le parti". L’intesa è riferita al biennio economico 2016–2017 e al triennio giuridico 2016-2018 ed era stata autorizzata ieri dalla giunta regionale. L’accordo stralcio prevede modifiche contrattuali che estendono l´istituto del part time, i congedi parentali, i permessi, le attività di formazione e rivedono parzialmente la disciplina sulle progressioni. Gli aumenti mensili lordi sono dell’1,8% a partire dal primo aprile 2016 e del 3% dal primo febbraio 2017.  
La Giunta regionale ieri ha anche autorizzato la delegazione di parte pubblica ad inserire nell'accordo stralcio una disposizione contrattuale che prevede di poter impiegare, si legge nella delibera, “il contratto di lavoro a tempo determinato con finalità formative al fine di agevolare l'assunzione di giovani”.  Ed oggi l’accordo è stato sottoscritto dalla maggioranza delle organizzazioni sindacali. La delegazione di parte pubblica rappresentata dall’A.P.Ra.N (Agenzia provinciale per la rappresentanza negoziale) era presieduta da Giorgio Bolego ed era composta dal segretario generale della Regione, Alexander Steiner, dalla dirigente della Ripartizione I, Claudia Anderle, da Giovanni Bort , Mauro Leveghi e Alberto Olivo per la Camera di commercio di Trento, da Michl Ebner, Alfred Aberer e  Luca Filippi per la Camera di commercio di Bolzano.



Data: 22/12/2017




  • Le delegazioni di parte pubblica e dei sindacati dopo la firma dell'accordo stralcio del contratto