Regione Autonoma Trentino-Alto Adige
Regione Autonoma Trentino-Alto Adige/Südtirol
martedì 11 dicembre 2018   
Meteo - WetterMeteo Trentino  Meteo - WetterMeteo Alto Adige                                 urp@regione.taa.it scrivici                                 » Deutsch

Home » Notizie » Notizia
 
Notizia
ALTA VAL DI NON, COLLABORAZIONE TRA COMUNI ALTOATESINI E TRENTINI

 
 
ALTA VAL DI NON, COLLABORAZIONE TRA COMUNI ALTOATESINI E TRENTINI
Il Comune altoatesino di Senale San Felice e i comuni trentini Fondo e Castelfondo in Alta Val di Non vogliono incrementare la loro collaborazione. A questo scopo nei giorni scorsi si è tenuto  un incontro nella scuola dell’infanzia di Senale San Felice al quale hanno preso parte la sindaca di Senale San Felice, Gabriela Kofler, il sindaco del Comune di Castelfondo, Oscar Piazzi,  il sindaco del Comune di Fondo, Daniele Graziadei, e i presidenti Arno Kompatscher e Ugo Rossi. 
Uno degli ambiti su cui sviluppare la collaborazione riguarda la scuola dell’infanzia, e le scuole primaria e secondaria di Senale San Felice, dove sono iscritti molti alunni dei due Comuni trentini. “Questo scambio transfrontaliero a livello formativo ha dimostrato di funzionare e così si è deciso di ampliarlo”, spiega il presidente Kompatscher.  
Nel corso dell’incontro si è parlato anche della gestione della rete idrica e delle aree nei pressi della sorgente di Tret e dei confini nella zona produttiva di Senale San Felice. “A questo proposito abbiamo chiesto ai Comuni di avviare progetti di cooperazione transfrontaliera con l’obiettivo di promuovere lo sviluppo in entrambi i versanti dell’Alta val di Non, utilizzando i finanziamenti europei”, ha aggiunto il presidente altoatesino. 
“C’è un territorio straordinario da promuovere – aggiunge il presidente Rossi – ed è importante unire le forze per farlo assieme, poi c’è il tema dei servizi, che contribuiscono a far sì che le nostre genti possono continuare ad abitare la montagna. La due Provincie sono pronte a dare sostegno a questa volontà di cooperazione che è indubbiamente strategica e molto significativa”.
 



Data: 19/02/2018