Regione Autonoma Trentino-Alto Adige
Regione Autonoma Trentino-Alto Adige/Südtirol
mercoledì 8 dicembre 2021   
Meteo - WetterMeteo Trentino  Meteo - WetterMeteo Alto Adige                                 urp@regione.taa.it scrivici                                 » Deutsch

Home » Notizie » Notizia
 
Notizia
PENSPLAN: SCADENZA PER L’INOLTRO DELLE RICHIESTE DI SOSTEGNO IL 31 OTTOBRE

 
 
PENSPLAN: SCADENZA PER L’INOLTRO DELLE RICHIESTE DI SOSTEGNO IL 31 OTTOBRE
La Regione sostiene gli aderenti ai fondi pensione nella costituzione di una pensione complementare.
Scadenza per l’inoltro delle richieste di sostegno il 31 ottobre.

Il 31 ottobre scade in Provincia di Bolzano il termine per la presentazione delle domande di sostegno per la copertura previdenziale dei periodi dedicati alla cura dei figli e all’assistenza dei familiari non autosufficienti. In Provincia di Trento il termine del 31 ottobre è per l’inoltro della richiesta di contributo per la costituzione di una pensione complementare per coltivatori diretti, mezzadri, coloni e loro familiari coadiuvanti.

Con la stessa Legge Regionale 3/97 che ha istituito il Progetto Pensplan, la Regione Trentino-Alto Adige/Südtirol ha dettato anche precise misure di intervento e servizi a supporto della popolazione nella costituzione di una pensione complementare, e in particolare: interventi a sostegno dei versamenti contributivi a soggetti in situazioni di difficoltà, contributo per servizi amministrativi e contabili in favore di aderenti a fondi pensione non convenzionati con Pensplan e supporto legale gratuito in caso di omissioni contributive da parte del datore di lavoro.
Accanto a queste misure gestite direttamente da Pensplan sono previste altre forme di contributi delegate alle due Agenzie provinciali ASSE di Bolzano e APAPI di Trento.

In particolare il 31 ottobre scade in Provincia di Bolzano il termine per l’inoltro delle richieste di copertura previdenziale per i periodi dedicati alla cura e all’educazione dei propri figli fino al terzo anno di vita o entro tre anni dalla data di adozione e all’assistenza domiciliare di familiari non autosufficienti (2°, 3° o 4° livello assistenziale). Sono beneficiari di questi interventi coloro che effettuano versamenti volontari (versamenti obbligatori nel caso di lavoratori autonomi o liberi professionisti) o sono iscritti a una forma di previdenza complementare. Il contributo spetta anche nel caso di svolgimento dell’attività lavorativa a tempo parziale (con orario di lavoro fino al 70% di quello previsto per il tempo pieno).
La domanda può essere presentata esclusivamente in via telematica tramite i Patronati convenzionati con l'Agenzia per lo sviluppo sociale ed economico (ASSE).

In Provincia di Trento scade nella stessa data il termine per l’inoltro della richiesta di contributo per la costituzione di una pensione complementare dei coltivatori diretti, mezzadri e coloni e dei loro familiari coadiuvanti. È una prestazione integrativa dei versamenti effettuati in un fondo pensione complementare. La prestazione è pari a 500 € all’anno e spetta per un massimo di dieci anni.
La domanda può essere presentata a qualsiasi ente di patronato presente sul territorio oppure all’Agenzia provinciale per l’assistenza e la previdenza integrativa – APAPI.


Data: 19/10/2021

Luogo: Trento