Regione Autonoma Trentino-Alto Adige
Regione Autonoma Trentino-Alto Adige/Südtirol
domenica 19 novembre 2017   
Meteo - WetterMeteo Trentino Meteo - WetterMeteo Alto Adige                                 biblio@regione.taa.it scrivici                                 » Deutsch
 
Lettonia
Bandiera della Lettonia

Minoranze:
Russi 652.204 (28,5% della popolazione totale)
Bielorussi 86.594 (3,8%)
Ucraini 58.175
Polacchi 55.682
Lituani 31.307
Ebrei 9525
Estoni 2.536

Nota
La realizzazione di una valida politica minoritaria è resa difficile in Lettonia dalla viva consapevolezza della artificiosità dei movimenti demografici verificatesi nel corso del XX secolo. In particolare la forte immigrazione di russofoni avvenuta in periodo sovietico è stata percepita come una malevola misura del governo di Mosca per alterare a svantaggio dell’elemento autoctono la situazione nazionale nella regione: nel 1989 i russi erano ormai 905.000 ovvero il 34.8% della popolazione totale. Riacquistata nel 1991 l’indipendenza persa nel 1940, la Lettonia ha cercato di ristabilire su questo campo l’equilibrio prebellico, considerato più ‘naturale’ (nel 1940 i russi erano circa il 10%). A questo fine si è proceduto con molta cautela alla concessione della cittadinanza lettone a coloro che non erano lettoni, vale a dire non conoscevano la lingua lettone. Ancora oggi più di un terzo dei russi che abita stabilmente in Lettonia non possiede il passaporto lettone. Ciò ha provocato una reazione piuttosto negativa da parte dei russi. Va rimarcato che, per una serie di motivi storico-culturali, ucraini e bielorussi condividono le aspirazioni dei russi. Molto meno problematiche sono le relazioni delle altre minoranze con lo stato.

Normativa

Bibliografia
Nationalism and Democratic Transition: the Politics of Citizenship and Language in post-Soviet Latvia/ Jubulis Mark; Lanham, Md: University Press of Americ, 2001
Collocazione: M 320.540 947-JUB-1

Nekotorye osobennosti etnokul’turnych protsessov v vostotchnoi Latvii/ Grigor’eva R.A., Mosca: Institut etnologii i antropologii, 1991
Collocazione: M- RUSS- 21

Links
www.li.lv (sito del governativo Latvijas Instituts con informazioni sulle minoranze)
www.dialogi.lv (sito governativo creato nel quadro di un programma di collaborazione socio-culturale fra lettoni e russofoni)
www.rodina.lv (sito che si definisce ‘della Lettonia russa’. Piuttosto rivendicativo verso la politica e la società lettone)
www.shtab.lv (sito per ‘la difesa delle scuole russe’ che si ritengono minacciate dalla politica culturale del governo )