Regione Autonoma Trentino-Alto Adige
Regione Autonoma Trentino-Alto Adige/Südtirol
martedì 21 novembre 2017   
Meteo - WetterMeteo Trentino Meteo - WetterMeteo Alto Adige                                 biblio@regione.taa.it scrivici                                 » Deutsch
 
Regno Unito
Bandiera del Regno Unito

Minoranze:
Gallesi 580.000
Scozzesi 70.000
Irlandesi 142.000
Rom 90.000

Nota
La dizione ‘minoranza nazionale’ non ha tradizione né uso corrente nel Regno Unito. Al sottoscrivere la Convenzione quadro per la protezione delle minoranze nazionali, il governo britannico specificava che si intendevano coperti dalle norme della Convenzione tutti i gruppi etnici indicati nella legge per l’eguaglianza razziale del 1976. Ma proprio la collaborazione con sistemi normativi continentali ha determinato un cambio di sensibilità giuridica che fa apparire improprio un eguale trattamento per i gruppi di immigrati dalle ex-colonie dell’impero, stabilitisi per lo più nelle grandi città, e i popoli gaelici delle isole britanniche, presenti con la loro lingua e con la loro consapevolezza nazionale soprattutto nei piccoli centri e nelle campagne. Il riordino istituzionale del Regno Unito del 1998 con la creazione di parlamenti autonomi per Scozia, Galles e Irlanda del Nord ha accentuato tale tendenza con una netta rivalutazione delle comunità storiche non anglo-sassoni del paese. La politica culturale e linguistica è competenza affidata ora agli organi autonomisti i quali sia con atti legislativi sia con finanziamenti sostengono, talora anche oltre le richieste delle popolazioni interessate, le lingue locali.
Ai termini della Carta delle lingue ragionali o minoritarie il governo di Londra riconosce ufficialmente oltre al gaelico, al gallese e all’irlandese anche il cornico (parlato da poche decine di persone in Cornovaglia) nonché due lingue germaniche: lo scozzese e lo scozzese dell’Ulster. Ma una tutela per queste due ultime lingue è ormai competenza di Scozia e Irlanda del Nord, che finora non si sono attivate in questo campo. Senza specifica tutela è anche il cornico.
Infine, il governo centrale e quelli autonomisti hanno adottato piani di integrazione sociale per i rom, che nel Regno Unito vengono definiti gypsies ovvero travellers.

Normativa

Bibliografia
Comparative Federalism in the Devolution Era/ Mc Cabe Neil Colmn; Lanham: Lexington books, 2002
Collocazione: 321.02-COM-1

Scottish Nationality/ Pittock G.H. Murray; Basingstoke; New York: Palgrave, 2001
Collocazione: M 941.1-PIT-1

Links
www.bwrdd-yr-iaith.org.uk (sito dell’Ufficio per la lingua gallese. Si occupa di codificazione, aggiornamento, insegnamento e rivalutazione sociale del gallese)
www.bord-na-gaidhlig.org.uk (sito dell’Ufficio per la lingua gaelica in Scozia. Rispetto all’omologo ufficio gallese orienta il lavoro soprattutto sul versante della promozione sociale del gaelico, con taglio dunque meno linguistico in senso stretto)
www.scotsindependent.org (sito di periodici a sostegno del movimento scozzese in ambito culturale e politico)
www.travellerslaw.org.uk (sito della minoranza rom con attenzione particolare per temi politico-giuridici. Presenta i motivi per l’adozione di leggi ad hoc per i gypsy-travellers, come vengono chiamati i rom nel Regno Unito)