Regione Autonoma Trentino-Alto Adige
Regione Autonoma Trentino-Alto Adige/Südtirol
sabato 18 novembre 2017   
Meteo - WetterMeteo Trentino Meteo - WetterMeteo Alto Adige                                 biblio@regione.taa.it scrivici                                 » Deutsch
 
Romania
Bandiera Rumena

Minoranze:
Ungheresi 1.431.807 (6,6% della popolazione totale)
Rom 535.140 (2,5%)
Tedeschi 119.462
Ucraini 61.098
Russi/Lipoveni 38.606
Turchi 29.832
Serbi 29.408
Tatari 24.596
Slovacchi 19.594
Bulgari 9.851
Ebrei 8.955
Cechi 5.797
Polacchi 4.232
Croati 4.085
Greci 3.940
Italiani 3.288
Armeni 1.957
Csango 1.266

Nota
Senza calcolare lo spazio post-sovietico, la Romania ospita la minoranza nazionale numericamente più forte dell’intera Europa: quella ungherese di Transilvania, se con Transilvania si vuole intendere l’insieme dei territori che l’Ungheria dovette cedere alla Romania nel 1919. L’epoca post-comunista era iniziata fra gravi tensioni per questa minoranza, ma in seguito il clima politico è mutato, tanto che dalla metà degli anni 90 ad oggi il partito di raccolta degli ungheresi RMDZ ha sempre fatto parte della maggioranza parlamentare, talora con posti governativi di alta responsabilità. Alla luce di questa circostanza e dell’importante ruolo che le minoranze hanno nella vita pubblica rumena può sorprendere che finora non sia stata adottata alcuna legge specifica in materia.
Secondo talune stime il numero di rom dovrebbe essere assai più alto di quanto risultato al censimento.
Alcune comunità rappresentate sia in Parlamento (così come prevede la Costituzione) sia nel Consiglio delle minoranze nazionali (un organo consultivo di rappresentanza presso il governo) sussistono solo in quanto composte da discendenti di immigrati, non sono cioè portatrici di una cultura originale. Per motivi storici e geografici, gli ungheresi, denominati csango, che da secoli vivono in distretti moldavi, hanno sviluppato per certi aspetti, anche linguistici, una identità culturale propria che alcuni hanno fatto valere anche al censimento. E’ da ritenersi comunque che la maggior parte dei csango (circa 10.000) si sia dichiarata ungherese con una piccola parte dichiaratasi rumena.

Normativa

Bibliografia
Minderheiten und Unterricht in Rumänien/ s.a.; Cluj: Studium, 2001
Collocazione: M-370.117 509-MIN- 1

Links
www.dri.gov.ro (sito governativo del Dipartimento per le relazioni interetniche)
www.rmdsz.ro (sito dell’Alleanza magiara di Romania. L’Alleanza raccoglie diverse associazioni politiche, culturali e religiose della cospicua minoranza ungherese)
www.erdely.com (sito sull’attualità magiara di Romania con particolare attenzione per le questioni legate all’autonomia come strumento di politica minoritaria)
www.rnromi.ro (sito di numerose comunità rom di Romania)
www.adz.ro (sito del periodico in lingua tedesca Allgemeine Deutsche Zeitung. Il quotidiano, espressione del Forum democratico dei tedeschi di Romania ha valenza sopraregionale e si rivolge alle due componenti storiche del gruppo tedesco: quella sassone, ovvero transilvana, e quella sveva, ovvero del Banato. Fra le due componenti i rapporti sono sempre stati e sono piuttosto rari)
www.romanianjewish.org (sito della Federazione delle comunità ebree di Romania)