Regione Autonoma Trentino-Alto Adige
Regione Autonoma Trentino-Alto Adige/Südtirol
venerdì 17 novembre 2017   
Meteo - WetterMeteo Trentino Meteo - WetterMeteo Alto Adige                                 biblio@regione.taa.it scrivici                                 » Deutsch
 
VENETO
VENETO - Ladini

Il ladino è una lingua neo-latina facente parte del continuum linguistico che va dal Friuli alle valli romance dei Grigioni. Fino in epoca recente l'identità ladina era coltivata in Veneto nei tre comuni del massiccio del Sella che avevano appartenuto al Tirolo asburgico e quindi alla Regione tridentina (fino al 1926). In seguito alla approvazione della legge 482/99 diversi altri comuni bellunesi hanno riscoperto il loro carattere ladino e si sono dichiarati minoritari alla pari dei ladini del Sella.
Nei tre comuni storici i ladini sono circa 5.000, conteggiando i nuovi comuni ladini si arriva intorno alle 15.000 unità.
Sono elencati i comuni dichiaratisi minoritari secondo la legge 482/99.

BELLUNO:
Agordo - Alleghe - Auronzo di Cadore -. Borca di Cadore - Calalzo di Cadore - Canale d'Agordo - Cencenighe Agordino - Cibiana di Cadore - Colle S. Lucia * - Comelico Superiore - Cortina d'Ampezzo * - Danta di Cadore - Domegge di Cadore - Falcade - Forno di Zoldo - Gosaldo - La Valle Agordina - Livinallongo del Col di Lana * - Lorenzago di Cadore - Lozzo di Cadore - Ospitale di Cadore - Perarolo di Cadore - Pieve di Cadore - Rivamonte Agordino - Rocca Pietore - S.Nicolò di Comelico - S.Pietro di Cadore - S.Tommaso Agordino - San Vito di Cadore - S.Stefano di Cadore - Selva di Cadore - Taibon Agordino - Vallada Agordina - Valle di Cadore - Vigo di Cadore - Vodo di Cadore - Voltago Agordino - Zoldo Alto - Zoppè di Cadore .

* Ladini storici del Sella

Per approfondimenti:
Profilo storico-politico della lingua e della letteratura ladina / Walter Belardi. - Roma : Il calamo, 1994
Collocazione: M-459.9-BEL- 2
Schmid Heinrich, Wegleitung für den Aufbau einer gemeinsamen Schriftsprache der Dolomitenladiner, Bolzano, 1998.
Collocazione: M 459.9 SCH - 2
Historische Grammatik des Dolomitenladinischen : Lautlehre / Johannes Kramer. - 2. Aufl.. - Gerbrunn bei Würzburg: Wissenschaftlicher Verlag A. Lehmann, 1981
Collocazione: M-459.9-KRA- 1

www.ladins.it
www.ladinia.net

VENETO - Germanici

In Veneto un solo comune si è dichiarato germanofono, Sappada/Pladen. Si tratta di una comunità stabilitasi nel bellunese proveniente, forse dalla vicina Val Punteria (Alto Adige) o forse dalla Corinzia ancora agli inizi del millennio passato. Senza più contatti diretti con l'area compattamente tedescofona, Sappada ha sviluppato un suo proprio codice linguistico di stampo germanico con notevoli influssi romanzi. A Sappada sono residenti 1.200 persone.

BELLUNO:
Sappada

Per approfondimenti:
Hornung Maria, Pladner Wörterbuch/Glossario sappadino, Vienna, 1995.
Collocazione: M 437.945 37 HOR 1 (specialmente l'ampio studio introduttivo)

www.sappada.info
www.holzhockar.it

VENETO - Cimbri

Il cimbro in Veneto fa parte delle tradizioni dell'area della Lessina in provincia di Verona e dell'Altopiano di Asiago in provincia di Vicenza. Stanziamenti di popolazione di origine bavarese nelle due zone citate risalgono verosimilmente alla prima metà del XIII secolo. La posizione insulare dei cimbri del Veneto ha determinato da un lato uno sviluppo linguistico peculiare (arcaismi lessicali e fonetici germanici, prestiti dall'italiano) e dall'altro lato una progressiva erosione delle dimensioni delle rispettive comunità. Oggi il cimbro è parlato da poche decine di persone.
Le comunità del bellunese derivano da una emigrazione di famiglie cimbre dall'altopiano di Asiago avvenuta verso la metà del XIX secolo.
Per divergenze locali i comuni cimbri del vicentino non si sono dichiarati minoritari (fine 2005) risultando così l'unica minoranza storica d'Italia in una regione a statuto ordinario a non essere tutelati dalla apposita legge statale.
Sono elencati i comuni dichiaratisi minoritari secondo la legge 482/99.

BELLUNO:
Farra d'Alpago, Tambra

VERONA:
Badia Calavena - Bosco Chiesanuova - Cerro Veronese - Erbezzo - Roverè Veronese - San Mauro di Saline - Selva di Progno - Velo Veronese

VICENZA:
Conco, Enego, Foza, Gallio, Lusiana, Roana, Rotzo, Asiago
Per approfondimenti:
Antonio Sartori, Storia della Federazione dei Sette comuni vicentini, Vicenza, 1952
Collocazione: M 945.35 SAR 1
I Cimbri veronesi / Giovanni Rapelli. - Verona : Curatorium cimbricum veronense, 1997
Collocazione: M-945.3-RAP- 1

www.cimbri.it
www.cimbri.org



VENETO - Friulani

VENEZIA:
Cintocaomaggiore, Concordia Sagitario, Fossalta di Portogruaro, Gruaro, Portogruaro, San Michele al Tagliamento, Teglio Veneto

VENETO - normativa

Leggi regionali